in

Progetto Malaika – Immigrant Women’s Support

Roma – Giovedì 30 ottobre alle ore 10 in via Torino,146 al Palazzo della Cooperazione di Confcooperative  si svolgerà il seminario finale del progetto Malaika, servizio di sviluppo e diffusione di modelli innovativi di supporto all’autonomia delle giovani migranti. 
 

Malaika è un progetto promosso del Ministero del Lavoro, finanziato con fondi Fondo Europeo per l’Integrazione  e Fondo Sociale Europeo. Il Consorzio Connecting People è il capofila del progetto.
 
Obiettivi e azioni del progetto Malaika: 
 
permettere alle destinatarie il raggiungimento di un buon livello di autonomia e integrazione nella società italiana attraverso la realizzazione di percorsi di supporto individualizzati volti all’inserimento nel circuito formativo, lavorativo e sociale italiano; 
rendere maggiormente accessibili le occasioni di lavoro anche alle giovani donne migranti; 
rafforzare la rete territoriale degli enti pubblici, privati e del privato sociale impegnati nella programmazione e attuazione delle politiche e degli interventi di supporto all’autonomia delle fasce deboli di migranti, finalizzandola a processi di collaborazione e scambio.

 
Il progetto ha coinvolto circa 300 giovani donne migranti in Italia, tra minori straniere non accompagnate in fase di transizione verso l’età adulta (16-17 anni) e donne migranti a rischio di esclusione sociale (fino al 24esimo anno di età) regolarmente presenti sul territorio italiano, attraverso l’attivazione ed il consolidamento di reti territoriali di servizi e la sperimentazione di percorsi personalizzati in grado di accrescere i livelli di autonomia e di integrazione delle destinatarie. 
 
“È stata realizzata un’azione di sistema – dichiara Orazio Micalizzi, presidente del Consorzio Connecting People, capofila del progetto –  per favorire l’inserimento lavorativo e rafforzare la collaborazione tra i diversi livelli di governance nell’ideazione ed attuazione degli interventi rivolti alle minori e alle giovani di origine straniera”. 
 
“Abbiamo potenziato le capacità delle destinatarie nel loro inserimento nel tessuto socio-lavorativo, contrastando fenomeni di sfruttamento, lavoro nero ed esclusione sociale – dichiara Edoardo Villari, coordinatore del progetto – promuovendo lo sviluppo, la diffusione e lo scambio di modelli e strumenti di intervento innovativi di supporto all’autonomia delle fasce vulnerabili tra i migranti.
 
Al seminario saranno presenti Alessandro Lombardi, Dirigente Divisione I della Direzione Generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; Maria Assunta Rosa, Viceprefetto – Direzione Centrale per le politiche dell’immigrazione e dell'asilo; Marianna D'Angelo, Dirigente Divisione III presso la Direzione Generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione – Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e il direttore generale di BPI Italia, Maurizio Mirri.
 
Altre informazioni:
 
Le destinatarie del progetto sono state affiancate da un tutor che ha curato l’attivazione dei percorsi individualizzati per far fronte alle molteplici esigenze che si sono manifestate. Le donne sono state guidate lungo un percorso di orientamento allo sviluppo di competenze attraverso la partecipazione attiva all’intervento ed è stato offerto un servizio di orientamento alla ricerca attiva del lavoro e di informazione sui servizi disponibili sul territorio.
Fra i servizi offerti si evidenzia anche l’assistenza giuridico-amministrativa, l’affiancamento e sostegno psicologico e sociale e il supporto all’autonomia abitativa.
 
È stato realizzato un sistema informativo sul web per raccogliere e sistematizzare tutte le informazioni relative alle destinatarie prese in carico. Soluzioni, metodi e strumenti elaborati sono stati standardizzati, per garantire la trasferibilità del modello elaborato e sono stati riportati in un “manuale per gli operatori”, pronto a fornire tutte le informazioni necessarie per replicare il modello ideato in contesti eterogenei. 
 
Partner del progetto Malaika: 
 
Capofila il Consorzio Connecting People dal 2005 opera su tutto il territorio nazionale nei servizi di prima e seconda accoglienza in campo migratorio. Gestisce numerosi Centri di identificazione ed espulsione e Centro di Accoglienza per richiedenti asilo. Nel corso dell'emergenza Nord Africa ha ospitato tra i diversi centri allestiti oltre 5000 immigrati. Ha, inoltre, realizzato numerosi progetti nel settore dell'orientamento per immigrati e richiedenti asilo.
 
Associazione Centro Studi Opera Don Calabria realizza interventi di formazione politiche attive del lavoro e di gestione di attività sociali.
BPI ITALIA è una società del Gruppo Obiettivo Lavoro che si occupa di consulenza e gestione di servizi di politica attiva del lavoro
CONSIS è un consorzio di cooperative sociali fondato nel maggio del 1995. 
Consorzio Mestieri è un'Agenzia per il Lavoro non profit che svolge servizi di intermediazione, ricerca e selezione e supporto alla ricollocazione. 
Consorzio Sol.Co. vanta una pluriennale esperienza nella gestione di servizi e progetti di avviamento e inserimento lavorativo per immigrati e soggetti svantaggiati.
 
 

Bagong bonus bebè nakalaan rin sa mga imigrante

Bantay Bayan Foundation International